Adobe PageMaker 7.0 estende il Dtp agli handheld

Novità principale della nuova versione è la possibilità di creare file Pdf leggibili anche con dispositivi palmari. Un altro passo verso la conquista del segmento degli electronic book

Adobe Systems vuole essere
sicura che i che i suoi tool per il desktop publishing non siano
limitati ai soli computer desktop. Non a caso, l'ultima versione di PageMaker, la 7.0,
consente di realizzare file in formato Pdf che posono essere visualizzati su
una molteplicità di device, che va dai tradizionali pc da tavolo ai notebook,
fino ai dispositivi palmari o wireless in generale.
Dopo
aver reso diponibile lo scorso aprile una versione di Acrobat Reader per Palm
Os, adesso Adobe amplia la possibilità di leggere file Pdf a tuti i dispositivi
di tipo handset. Ed è una mossa importante per chi ha il chiaro intento di
accaparrarsi il mercato degli electronic book per il quale non è ancora stato
definito un vero e proprio standard in termini di reader. E dove Acrobat ha
tutte le carte in regola per diventare un prodotto di riferimento. D'altra parte, al momento, è
l'unico reader disponibile per tutte le più diffuse piattaforme ed è il solo a non
richiedere hardware dedicato.
PageMaker 7.0
non è solo uno strumento indirizzato alla pubblicazione di documenti per dispositivi
palmari, anche se va ammesso che ha una spiccata propensione per la realizzazione
delle versioni elettroniche di libri e riviste. In quest'ultima versione sono state
infatti introdotte alcune nuove funzioni che semplificano la creazine di business
report, newsletter e materiale didattico.
PageMaker 7.0 può funzionare sia
sotto Mac Os che Windows 98, 2000, Me e Nt 4. L'upgrade
della nuova versione sarà disponibile per gli utenti americani e canadesi entro
fine estate al prezzo previsto di 499 dollari per la versione completa, e di 79
dollari in caso si desideri acquistare solo l'aggiornamento alla versione
7.0.
La società californiana prevede un prezzo scontato 289
dollari per il segmento education, mentre il prezzo per l'upgrade rimarrà
invariato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here