Accrescere le competenze nella vision di Deloitte Consulting

L’innovazione tecnologica si pone alla base del cambiamento. La società di consulenza, con la divisione People e la linea di competenza Organization Performance, propone una serie di servizi indirizzati a gestire le problematiche insite in ogni evoluzione aziendale.

 


La trasformazione delle organizzazioni implica la gestione di progetti ampi per rilevanza economica e necessità di monitoraggio del ritorno degli investimenti, complessità intrinseca nella realizzazione e numerosità delle risorse impattate dal processo di cambiamento.


In questo ambito di riferimento, Deloitte Consulting, con la linea di servizio Organization Performance, lavora con il cliente per mettere quest’ultimo in condizioni di raggiungere i risultati di business voluti, attraverso il presidio dell’area risorse umane, considerando la componente comportamentale e le prestazioni come fattori di successo.


L’approccio al change management è diretto a focalizzarsi su alcuni "target chiave", ossia gruppi di persone, da coinvolgere e attivare, che hanno differenti esigenze e responsabilità nei confronti del cambiamento. "I leader devono sviluppare e dimostrare il proprio sostegno - ha esordito Piermenotti Mauro, responsabile dell’area People in Deloitte Consulting -, mentre ai team di progetto è richiesto di utilizzare le competenze necessarie a progettare, attuare e sostenere le soluzioni tecniche-organizzative e gestionali. Le singole persone, infine, sono chiamate a condividere un nuovo modello operativo".

Una visione comune


Attraverso un set di soluzioni integrate e avvalendosi di specifiche metodologie e strumenti, Deloitte Consulting mira a stimolare una visione comune in coloro che detengono la leadership e/o sono sponsor del cambiamento nell’organizzazione, rendere consapevoli le risorse sull’imprescindibilità e sulle opportunità legate al cambiamento, favorire la diffusione delle informazioni a supporto dell’attività quotidiana, allineare l’organizzazione alle nuove tecnologie e far acquisire alle persone competenze diverse.


Per raggiungere tali obiettivi, il consulente propone un portafoglio di servizi a partire da quelli finalizzati a facilitare l’evoluzione in termini culturali e di conoscenze. Di questo si occupa Technology Adoption, insieme di interventi strettamente collegati ai progetti complessi per la realizzazione di soluzioni di tipo Erp, Crm o Scm. "Il supporto - ha proseguito Mauro - include attività di comunicazione interna, di formazione, anche in modalità e-learning, e di allineamento organizzativo".


L’offerta prevede anche Erm & Enterprise Learning che comprende soluzioni che vanno dalla semplice erogazione di contenuti formativi a distanza, alla progettazione e sviluppo di Learning management systems e sistemi per il Knowledge management, alla realizzazione di portali per le risorse umane. A questo servizio si aggiunge Hr & Performance, che presiede alla realizzazione di modelli e strumenti per la pianificazione delle carriere, alla gestione di competenze e capacità, oltre a iniziative più ampie di supporto alla revisione della strategia e dei processi della funzione risorse umane. "In questo ambito rientra anche il Performance Management - ha specificato Marina Oggero, manager dell’area People -, finalizzato allo sviluppo di strategie, processi e programmi per la valutazione e la misurazione delle prestazioni individuali e per il relativo collegamento con modelli e indicatori di risultato a livello aziendale".


La panoramica si conclude con Organizational Transformation, il cui contesto è quello delle trasformazioni che coinvolgono le aziende a seguito di evoluzioni nel modello di business o nell’assetto societario. Il supporto fornito da Deloitte Consulting riguarda, tipicamente, la struttura organizzativa (valutazioni d’impatto, ridisegno della struttura, dei ruoli e delle responsabilità), la leadership (coaching per il top management, workshop per il leadership alignment), gli individui o i gruppi (resistenze al cambiamento, analisi del clima e della cultura) e i team di progetto (attività specifiche, disegno di sistemi di incentivazione legati ai risultati di progetto).

Operatività e priorità


Nel caso di implementazione di progetti tecnologici, nella prima fase di preparazione al cambiamento, l’intervento di Deloitte Consulting riguarda, ad esempio, il sostegno nell’individuazione dei fattori critici e dei punti d’attenzione e supporto in logica di team building e team leading per facilitare sia la gestione e la conduzione dei comitati guida di progetto sia le attività dei team operativi. Questo momento iniziale prevede anche la definizione di strategie di comunicazione con i relativi messaggi chiave e l’analisi della situazione organizzativa in termini di mappa dei processi, responsabilità delle diverse figure professionali coinvolte e della struttura esistente.


Gli interventi successivi, volti ad avviare il cambiamento, riguardano tipicamente la valutazione degli impatti organizzativi e la definizione dei nuovi ruoli, la verifica della coerenza tra i gap di competenze e capacità (tra le figure professionali "a tendere" e quelle attuali), la definizione dei fabbisogni di formazione e la preparazione di materiale didattico e l’avvio di attività di comunicazione mirata (come può essere quella verso strutture territoriali, la costruzione di siti e la diffusione di newletter e presentazioni).


Nel corso dell’ultimo stadio, riguardante la realizzazione e il mantenimento del cambiamento, prendono corpo le attività per un’efficace transizione verso il nuovo modello operativo, intraprendendo interventi di assistenza agli utenti attraverso un training specifico sui nuovi sistemi, sulle modalità di lavoro e sui processi a loro associati, di rinforzo e monitoraggio della comunicazione, per coinvolgere le persone, e di disegno di nuove procedure organizzative a supporto dell’operatività.

Le prospettive per il futuro


Se l’adozione delle nuove tecnologie rappresenta oggi per Deloitte Consulting la principale area d’intervento dell’Organization Performance, le opportunità che si svilupperanno nel prossimo futuro sul mercato sono soprattutto quelle raggruppate all’interno del filone Erm & Enterprise Learning. "Al concetto di Employee relationship management - ha continuato Mauro - non corrisponde ancora una definizione univoca, soprattutto perché viene, spesso, inteso come "prodotto/soluzione" o, alternativamente, come un "framework metodologico" al cui interno si distinguono molteplici strumenti e applicazioni".


L’approccio Deloitte prevede l’integrazione di competenze relative al controllo strategico delle performance di business, all’utilizzo delle tecnologie Web enabled a supporto dei processi di gestione e sviluppo delle risorse umane, nonché alle tecnologie relative ai portali. "Elemento differenziante - ha concluso il manager - è la Erm Value Map, in cui le diverse soluzioni sono collegate alle principali leve di business, vale a dire margine operativo, crescita del fatturato e capitale, che massimizzano il valore dell’azienda per gli azionisti".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here