Accesso alle informazioni protetto sugli iPad di Zambon

La forza vendita del Gruppo farmaceutico fa uso della Mobile Device Management di AirWatch distribuendo le applicazioni interne dall’Enterprise app store.

Decisa a dotare la propria forza vendita di dispositivi tablet per favorire un lavoro più efficiente e l'esecuzione delle operazioni sul campo, nel 2011 Zambon ha adottato un modello mobile prestando attenzione, fin da subito, all'aspetto della security.

Per via del gran numero di dati riservati coinvolti si è, infatti, reso necessario adottare una soluzione mobile per proteggere il flusso di informazioni e consentire un accesso sicuro ai documenti e alle applicazioni tramite i dispositivi in dotazione.

Da qui la scelta di rivolgersi alla soluzione di Enterprise mobility management di AirWatch suggerita, tra l'altro, a Federico Marzio, It, business area marketing & sales di Zambon Group, da una primaria società di telecomunicazioni che fornisce piani telefonici e dati, noleggio iPad e servizio di sicurezza, proprio tramite il brand statunitense.

Il tutto tenendo conto sia della necessità espressa da Zambon di proteggere e gestire con facilità i dispositivi mobili adottati garantendo un elevato livello di sicurezza dei dati aziendali, sia di distribuire le applicazioni interne dall'Enterprise app store.

Tempi di implementazione rapidi
In due settimane e con l'ausilio di una sola persona del proprio team informatico, l'azienda italiana attiva da 108 anni nell'industria chimica e farmaceutica, che impiega oltre 2.600 collaboratori in 73 Paesi e 15 filiali operative, ha così preparato manualmente l'ambiente per assicurare un processo di implementazione fluido.

Il risultato parla di “una soluzione intuitiva” e di una percezione, da parte dei dipendenti di Zambon, “molto favorevole”.
Particolarmente apprezzata, all'interno del Gruppo che ha investito 132 milioni di euro a sostegno della ricerca per il quinquennio 2013-2017, anche la possibilità di creare profili personalizzati per gruppi di dipendenti, in base alla loro funzione lavorativa.

Un progetto internazionale
Tanto che, a oggi, sono 120 gli iPad registrati con la soluzione Mobile Device Management di AirWatch. 80 di questi sono allocati in Italia, il resto in Olanda, Belgio e Spagna, mentre ulteriori 140 tablet sono in uso, principalmente alla forza vendita e al management, presso gli uffici in Brasile al fine di gestire e proteggere la flotta di dispositivi mobili, bloccando e rimuovendo tutti i dati aziendali nel caso in cui vengano persi o rubati.

A oggi, sono, inoltre, già tre le applicazioni sviluppate internamente per la registrazione degli ordini destinata alla forza di vendita sul campo, per facilitare le operazioni dei promotori scientifici e per visualizzare eVisuals sull'iPad, al fine di ridurre drasticamente l'ingombro della carta.

La flessibilità consentita dai profili AirWatch consente, infine, di garantire che i dipendenti ricevano il livello di accesso alle informazioni di cui necessitano per svolgere al meglio il proprio lavoro monitorando il tutto da una singola console di amministrazione centrale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here