AbbeyNet offre l’Internet telephony alle aziende

La società cagliaritana, artefice del servizio gratuito Chocophone, ha sviluppato una tecnologia proprietaria di VoIp che è alla base dell’offerta per le aziende.

Ha un nome che evoca i Beatles, ma è assolutamente italiana, precisamente di Cagliari. AbbeyNet, due anni di vita e una vocazione altamente tecnologica, ha sviluppato una serie di soluzioni innovative di Voice over Ip, senza dubbio uno dei settori più promettenti dell'Ict. Ed è anche l'artefice di Chocophone, fra i più noti servizi per la telefonia gratuita via Web, che in un anno ha raccolto 100mila iscritti.
"I prodotti - spiega Alessandro Chessa, responsabile business development & strategic partnership della società - sono pensati per le aziende e si basano su una tecnologia proprietaria messa a punto nel nostro laboratorio dopo un anno e mezzo di lavoro. Siamo gli unici in Italia a possedere la tecnologia, e questo ci permette di pesonalizzare le soluzioni sulle specifiche richieste delle aziende".
Qualità e sicurezza sono le caratteristiche del sistema, che, alla prova dei fatti, consente di conversare in modo fluido e chiaro, chiamando per esempio da un pc a un cellulare. Ecco come funziona. La chiamata, generata da un pc connesso a Internet (anche con un modem analogico a 56 Kbps) viene inviata alla server farm di Cagliari, sfruttando il protocollo proprietario di AbbeyNet, e da qui "esce" sulla rete telefonica. Il protocollo è naturalmente compatibile con gli standard del settore.
Tutto ciò consente non solo di creare sistemi di telefonia a basso costo, ma, soprattutto, di creare servizi originali e innovativi, che le aziende possono utilizzare anche nell'ambito di soluzioni di Crm (Customer relationship management) o di e-commerce.
Fra i prodotti proposti da AbbeyNet c'è il pulsante sul sito Web che consente al navigatore Internet, dotato di cuffie e microfono, di cliccare e parlare con il call center dell'azienda. C'è poi il Web call center interamente Ip, chiamato "Vois" e già scelto da Banca Lombarda, e il sistema di e-mail Mail&speak, dove, accanto alla firma del mittente, compare un bottone che consente di cliccare e chiamare direttamente il cellulare di chi ha mandato la mail. Ci sono poi le soluzioni di telefonia interaziendale. "Sono prodotti non invasivi - aggiunge Chessa - che possono aggiungersi a quello che viene già utilizzato". Tutti i servizi sono erogati in modalità Asp (Application service provider) e venduti con un canone annuale.
In AbbeyNet lavorano oggi 35 persone, di cui due terzi sono ingegneri impegnati nella ricerca. La società ha stretti rapporti con l'Università di Cagliari e ha stretto una partnership con la Web agency E-tree.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome