A Seagate piace lo stato solido

La società entra del mercato dei dischi solid state indirizzati al segmento server.

Seagate ha reso noto in questi giorni di essere pronta a fare il suo ingresso in un mercato potenzialmente interessante, quale quello dei dischi allo stato solido per il mondo server. Mercato nel quale si troverà a competere con aziende del calibro di Intel, Micron Technology, Samsung.

In particolare, il debutto di Seagate avverrà con i prodotti della linea Pulsar, con interfaccia Serial Ata, indirizzati al segmento dei blade server, in grado di offrire 200 gigabyte di capacità e 30.000 Iops (input/output operations per second) in lettura e 25.000 in scrittura.

Seagate non ha al momento dato indicazioni specifiche sul pricing dei suoi prodotti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here