A Milano per due giorni si parla di fibra

Si apre oggi la Ftth Conference, nella quale si analizzeranno stato e prospettive della fibra in Europa e nel nostro Paese. Attesa domani Neelie Kroes, commissario europeo per l’agenda digitale.

Si apre oggi a Milano l'edizione 2011 Ftth Conference, l'annuale incontro promosso da Ftth Council, che ha scelto, in questa occasiona, l'Italia come propria sede.

Una due giorni di lavori nel corso della quale si parlerà di fibra e delle prospettive di sviluppo per i prossimi anni.

Nutrita l'agenda degli ospiti, che oggi vedrà alternarsi sul palco gli esperti e gli analisti del Council, con l'obiettivo non solo di fare il punto della situazione, ma anche di approfondire temi caldi quali i finanziamenti e le relazioni con gli organismi regolatori, con un occhio di riguardo al Paese ospite, l'Italia.
Nella giornata di domani, invece, il keynote pomeridiano sarà affidato a Neelie Kroes, commissario europeo per l'agenda digitale.

Importante, sostengono gli organizzatori, la scelta dell'Italia come sede per questa edizione della conference, che lo scorso anno si era svolta invece in Portogallo.
L'Italia risulta attualmente uno dei mercati più importanti per la fibra ottica in tutta Europa, con oltre 2,5 milioni di abitazioni cablate a fine 2010 e 348.000 abbonati ai servizi.
Questi numeri sono destinati a crescere ulteriormente e significativamente se il progetto "Fibra per l'Italia" promosso da Fastweb, Vodafone e Wind riuscirà a essere portato avanti in modo adeguato, coprendo, entro i prossimi quattro anni le 15 principali città italiane.

Non solo.
Importanti saranno anche gli sviluppi derivanti dall'impegno assunto da sette player nazionali, tra i quali figura anche la stessa telecom Italia, di creare una infrastruttura nazionale in fibra per l’accesso aperto nelle aree che nessun operatore ha ancora cablato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here