A Milano il commercio si promuove con Cubeyou

Un nuovo servizio, a disposizione di operatori commerciali e piccoli retailer, per promuovere il loro business sul Web.

Le aziende commerciali e i piccoli retailer che vogliono promuovere il loro business sul web da ieri hanno a disposizione un nuovo servizio.
Presentato ieri a Milano, si chiama Cubeyou e si presenta come una “web tool box”, vale a dire una “cassetta degli attrezzi” virtuale su internet al servizio dei negozi e degli esercizi commerciali.

Si tratta di una piattaforma web 2.0 open source, sulla quale il commerciante può gestire in maniera autonoma la propria immagine online, integrandovi anche nuovi servizi sviluppati in proprio.
Tra i servizi immediatamente disponibili, Geo Tool consente la certificazione da parte del cliente del posizionamento geografico/GPS su mappa, l’indicizzazione sui motori di ricerca; la riproduzione virtuale a 360 gradi del negozio collegata a Google Streetview.
Nei prossimi dodici mesi verranno poi implementati ulteriori tre set di servizi: Connex Tool, Mobile Tool, Apps Tool.

Cubeyou, nata lo scorso anno dall’idea imprenditoriale di Federico e Gianluca Treu, si indirizza in modo specifico agli esercizi commerciali, ai siti informativi, i motori di ricerca e portali di servizio. Nel primo gruppo si fanno rientrare le realtà del settore turistico, del benessere, dei beni di lusso, del commercio e del mercato immobiliare, mentre al secondo appartengono i siti informativi, i motori di ricerca e i portali di servizio che potranno usufruire del valore aggiunto di Cubeyou attraverso un sistema di Api chiamato iShare, che permetterà loro di utilizzare e fruire gratuitamente di tutti i contenuti generati da Cubeyou, dai suoi clienti e dagli utenti finali.

Interessanti i numeri: nei primi sei mesi di prevendita, sono 4.000 gli esercizi commerciali di Milano che hanno siglato un accordo con la società e che già fanno uso della web tool box, mentre l’obiettivo è raggiungerne 12.000, sempre nell’are milanese entro il prossimo anno. Poi, l’ampliamento ad altre città italiane (15 nei piani) entro il 2012.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here