01net

5G: le mosse di aziende e operatori

L’obiettivo del 5G è sempre stato arrivare alla prima diffusione di massa dei servizi da parte delle aziende nel corso del 2020.

Quando si è iniziato a parlare di 5G sembrava una scadenza molto lontana, ora invece il percorso di avvicinamento alle reti mobili di nuova generazione è ormai molto avanzato sia per gli operatori sia per le aziende del settore tecnologico.

Non c’è più quindi spazio per ipotesi “fantasiose” su come sarà la connettività del futuro, la visione che viene presentata agli utenti – specie alle aziende utilizzatrici – deve ora essere di una notevole concretezza.

Certo i dettagli delle tecnologie e delle implementazioni possono cambiare nel medio termine, non però la concezione di fondo.

Anche perché sul successo del 5G puntano molti settori di mercato: da Industry 4.0 alle Smart City passando per le varie evoluzioni del lavoro in mobilità, tutti gli scenari applicativi più importanti danno (quasi) per scontata una connettività ubiqua e performante.

Per questo abbiamo voluto confrontarci con alcuni “nomi noti” di aziende che già da tempo lavorano alle proprie soluzioni 5G.

Da loro abbiamo voluto avere una previsione di come sarà l’evoluzione del mercato e tecnologica da qui al debutto dei servizi di nuova generazione, con particolare attenzione alle mosse che le aziende utenti dovranno fare per preparare al meglio la loro transizione al 5G.

Cisco: il 5G incorpora i principi di Internet e cloud

Per gli operatori il passaggio al 5G significa anche passare dalla costruzione di servizi "sopra" la rete a una concezione in cui essi sono "dentro" la rete, con funzioni di automazione

Ericsson: il 5G serve a rilanciare il manufacturing italiano

Manifatturiero, public safety ed healthcare sono tre settori in cui il 5G può dare anche in Italia un impulso allo sviluppo di nuovo business

Eolo: a 5G serve un approccio neutrale e pragmatico

Secondo Giacomo Bruzzi, CTO dell’Internet service provider italiano, il focus va posto sulla qualità delle prestazioni, non sulla tecnologia. Vediamo perché

HPE: perché il 5G è un’opportunità

Jeff Edlund, CTO, Communications and Media Solutions, Hewlett Packard Enterprise, ci spiega ibenefici che la nuova tecnologia porterà con sé

Huawei: 5G? non sottovalutate il ponte 4.5 G

Il 5G è certamente l'obiettivo da raggiungere, ma il passo intermedio del 4.5G porta già prestazioni notevoli e dà modo a operatori e aziende di fare esperienza prima del grande salto

Intel: il 5G segna l’era del vero computing distribuito

Il 5G non è solo comunicazioni mobili: è la base su cui realizzare infrastrutture del tutto nuove in cui l'elaborazione è davvero distribuita

Qualcomm: servono le tecnologie giuste per un 5G graduale

Per chi produce modem il 5G prevede anche un periodo di transizione in cui convivranno varie tecnologie cellulari. A livello di device questo richiede tecnologie trasversali.

Vodafone: 5G è il volano giusto per Industria 4.0

Per gli operatori mobili il punto del 5G è bilanciare tecnologia e servizi, considerando che sulle reti di nuova generazione si giocano mercati importanti

Wind Tre: anche nei servizi abilitati dal 5G vedremo gradualità

Anche per gli operatori di rete mobile l'evoluzione al 5G sarà graduale, con nuovi servizi che man mano sfrutteranno la banda disponibile