4K, Sky avvia le trasmissioni di prova

Si avvicina il momento delle trasmissioni Sky 4K, previsto per marzo 2018.

Per non farsi trovare impreparata la società ha rivoluzionato il transponder 12,466 GHz V (SR 29900, FEC 5/6) eliminando e riposizionando tutti i precedenti canali.

Sono così scomparsi Sky Sport 1 Super HD, La Effe, Caccia e Pesca, Lei, ecc. Lo scopo è lasciare uno spazio adeguato per i primi test di Sky 4K Ultra HD (PID video 165, audio 420-421 – HEVC DVB-S2 – codifica Videoguard).

Il segnale è visibile unicamente con i box Sky Q Platinum già abilitati al 4K.

Però, considerato che al momento non è stato ancora rilasciato un aggiornamento a tal proposito, si tratta quasi certamente di test di servizio a uso “interno”.

4K, bitrate molto elevato

L’aver totalmente liberato il transponder ha permesso di testare adeguatamente il segnale 4K Ultra HD.

Dalle prime e parziali analisi delle trasmissioni sembra che Sky stia usando un bitrate che varia tra 25 Mbps e 35 Mbps in HEVC, un valore sicuramente adeguato ad assicurare la qualità richiesta dall'HDR.

In questo senso ricordiamo che, per la ricezione del segnale in formato HDR, Sky precisa che è necessario usare un Tv dotato della tecnologia HLG (Hybrid Log Gamma), che è presente solo in apparecchi piuttosto recenti: in pratica in quelli prodotti a partire dallo scorso anno.

Alcune aziende, come LG, Samsung e Sony, consentono di abilitare HLG anche in alcuni apparecchi del 2016 tramite l'aggiornamento del firmware.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here