2,7 miliardi di euro l’anno: ecco quanto spendono le Pmi per la burocrazia

Le rilevazioni sono state effettuate dall’Agenzia delle Entrate e dal Dipartimento della Funzione Pubblica con la metodologia adottata dalla Commissione Europea (Standard Cost Model) e ha riguardato i soli oneri amministrativi.

Secondo
le stime dell'Agenzia delle Entrate e dal Dipartimento della Funzione
Pubblica, il costo complessivo degli adempimenti
per le imprese con meno di 250 dipendenti è stato stimato in circa 2,7 miliardi
di euro all'anno.

Gli
adempimenti interessati riguardano la comunicazione dati e la dichiarazione
annuale Iva, la dichiarazione unificata dei sostituti d'imposta (modello 770
semplificato), le richieste di rimborso del credito Iva e l' anticipazione in
conto fiscale del rimborso Iva. Le rilevazioni sono state effettuate con la
metodologia adottata dalla Commissione Europea (Standard Cost Model), e riguarda
esclusivamente gli oneri amministrativi (modelli da compilare, documentazione
da presentare, comunicazioni, registri e cosi via.) e non considera i costi fiscali come ad esempio diritti, bolli e imposte,.

Particolarmente
interessanti i dati relativi ai costi unitari per ciascun adempimento. Ad
esempio, dalla rilevazione emerge un costo annuo stimato di 492 euro per il 770
semplificato, di 188 euro per la comunicazione dati Iva e di 341 euro per la dichiarazione
Iva.

La rilevazione
è stata effettuata nell'ambito dell'attuazione del “Taglia-oneri amministrativi”,
introdotto dall'art. 25 del dl 112/2008, che ha previsto la misurazione dei
costi burocratici in tutte le materie di competenza statale con l'obiettivo di
giungere, entro il 2012, come stabilito in sede comunitaria, alla riduzione del
25% dei costi della burocrazia che gravano sulle imprese.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here