2.0 e IpTv secondo Italtel

La casa di Settimo Milanese è a Londra con la nuova offerta per la comunicazione combinata.

La televisione su Ip secondo Italtel è basata su una duplice capacità richiesta al fornitore del sistema/servizio: essere system integrator degli strumenti di backoffice e gestione delle tecnologie della rete Iptv, e progettare servizi combinati a misura del cliente nell'ambito della piattaforma di base.

Questa di Italtel è la logica che sta alla base del concetto del Web 2.0: nessuna killer application ma servizi, che sommati generino traffico e opportunità di business.

La casa di Settimo Milanese propone il concetto in questi giorni a Londra, al Sofnet 2008, insieme ai suoi più recenti sviluppi nelle reti e nei servizi di comunicazione, come la Ims Suite, piattaforma middleware per la convergenza fisso-mobile, e la Iptv arricchita con servizi combinati.

Il nuovo concetto di televisione su Ip presentato da Italtel a Londra dimostra la capacità di integrare, su una piattaforma commerciale Iptv, servizi di supporto alla gestione del sistema e al business del service provider, come provisioning, service assurance, gestione dei profili di utente, segnalazione e controllo dei malfunzionamenti, sistemi di tariffazione, notificazione dei servizi al cliente.

L'Iptv di Italtel diventa un contenitore tecnologico di servizi evoluti di comunicazione, risultato della combinazione di più applicazioni nell'ambito dello stesso servizio fornito: Sms, instant messaging, chiamate vocali, Video Ip on demand, home automation, notizie e infomobilità.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here