01/04/04 – II FORUM MARKETING TERRITORIALE E SVILUPPO LOCALE

Luogo Hotel Quirinale, Via Nazionale 7 – Roma Durata 1 giornata Orario 8:30 – 17:30 Costo € 900,00 Organizzato da Business International, Via Isonzo 42/c – 00198 RomaTel 06/84.54.11 Fax 06/85.35.42.52info@businessinternational.it Il convegno sarà l’occ

















Luogo


Hotel Quirinale, Via Nazionale 7 - Roma


Durata

1 giornata
Orario8:30 - 17:30
Costo€ 900,00
Organizzato da

Business International, Via Isonzo 42/c - 00198 Roma
Tel 06/84.54.11
Fax 06/85.35.42.52
info@businessinternational.it



Il convegno sarà l'occasione per avviare un confronto sulle strategie e i
metodi per il marketing territoriale e lo sviluppo locale, analizzando
esperienze italiane ed europee con rappresentanti di amministrazioni pubbliche
italiane locali e nazionali, esperti universitari, testimoni dei casi di
sviluppo e di marketing territoriale di maggiore successo in Italia e in
Europa.  Nella prima sessione, saranno evidenziate le strategie degli
attori istituzionali che a livello nazionale operano e collaborano per
promuovere e migliorare la capacità di attrazione del sistema Italia.
Nella
seconda sessione sarà approfondita l'evoluzione del Marketing Territoriale a
partire dalle testimonianze e dai contributi di personalità quali Laurent
Sansoucy, direttore dell'agenzia francese Ouest Atlantique, Maurizio Fedrigotti
per l'ABA, agenzia austriaca.
La prima sessione del pomeriggio sarà invece
dedicata al cosiddetto "marketing urbano". L'evoluzione del marketing
territoriale ha avuto sviluppi anche nella pianificazione strategica delle
città. Si intende parlare di marketing urbano come strumento di competizione fra
città. L'Italia si sta allineando al resto dell'Europa nel portare avanti
processi di pianificazione strategica attraverso i quali le città metropolitane,
città medie ma anche piccoli centri scelgono come modo per governare lo
sviluppo.
L'ultima sessione svilupperà il tema dell'innovazione e il
territorio con l'intento di mettere a fuoco quali siano le funzioni e le
esigenze cui devono rispondere i sistemi informativi territoriali per poter
diventare degli strumenti operativi.






torna al mese di
APRILE...


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome